Come e perchè fare personal branding

Personal branding? Di cosa stiamo parlando?

Sicuramente avrai sentito di Personal Branding e magari penserai che sia una moda del momento.
Può essere che sia una moda del momento, ma in realtà fare personal branding non è affatto una perdita di tempo perchè i social media, che sono nati come un passatempo, oggi fanno parte attivamente e quotidianamente nelle nostre vite ed, essendo dei mega contenitori gratuti di utenti, sono un ottima piazza su cui farsi conoscere se si è proprietari di un’azienda, se si è freelancer e/o vogliamo vendere i nostri prodotti o servizi.

I social media si sono trasformati in vere e proprie vetrine professionali.

Che cos’è il Personal Branding?
E’ il percorso o la serie di scelte che portano le persone ad avere un opinione e fare associazioni riguardo il lavoro che svolgi, come ti poni, come ti presenti.
Insomma, il tuo personal branding non sei proprio tu, o anche si, ma non interamente.
E’ l’immagine filtrata di te stesso, quella che ti sei costruito.
Il tuo Personal Brand è la ragione per cui un cliente, un datore di lavoro o un partner ti sceglie.

FARE PERSONAL BRANDING SIGNIFICA GESTIRE IN MANIERA STRATEGICA LA PROPRIA IMMAGINE PROFESSIONALE.

https://www.personalbranding.it/personal-branding-online/

E non si sta parlando solo di brand image o framing (di cui ho parlato in questo post su Instagram) quindi della creazione di un logo, della scelta della propria color palette e dei font.
Si tratta del modo in cui comunichiamo, il nostro tone of the voice.
I social sono luoghi di conversazione, spazi in cui si ha la libertà di raccontare e raccontarsi. Perchè non sfruttare i social e gli strumenti che ci offrono per condividere competenze o più semplicemente esperienze di vita personale e professionale?

Fare personal branding, dunque, deve essere il riflesso dei nostri valori, passioni, interessi, competenze.

Un pensiero molto frequente è quello che ci fa credere che non si è abbastanza bravi in quello che si fa e, conseguentemente, perchè dovresti raccontare di un argomento per il quale qualcuno ne sa sicuramente più di te.
La verità è che la maggior parte di noi decide di non raccontarsi sul web per paura di non essere abbastanza esperto o di non avere nulla di interessante da dire.

No. Non è così.

Ognuno di noi ha qualcosa da raccontare e quel qualcosa è proprio il nostro percorso, unico e personale, diverso dagli altri proprio per questo.
Raccontare chi sei, quali sono le tue passioni e i tuoi obiettivi, mostrare come ti stai muovendo per raggiungerli, può portare valore a se stessi e agli altri.
Ci sarà sicuramente qualcuno a cui interessa quello che racconti perchè si trova in una situazione simile, per curiosità, per crescere grazie a tuoi contenuti.
Ognuno di noi può creare una propria audience e un proprio network con cui comunicare e condividere valore, generandone sempre di più per se stesso e per gli altri ed allargando la sua cerchia di contatti e opportunità.

Ok, ma da dove iniziare?

Inizia a raccontarti con sincerità e desiderio di condivisione. Si può anche essere un po’ spartani all’inizio, se hai chiaro quello che stai facendo.

Partiamo dai profili social:
Il primo passo di chi decide di utilizzare il web come canale di promozione di se stesso è proprio quello di curare con attenzione i propri profili social (di cui tutti facciamo uso quotidianamente).
Parti facendo una bella ripulita ai contenuti che potrebbero creare una cattiva o non inerente immagine di te (ma non cancellare, archivia se preferisci).
Assicurati che foto del profilo, biografia, foto, storie e contenuti condivisi siano coerenti con l’immagine che desideri trasmettere attraverso il tuo personal branding.
Studia i competitors e ispirati a loro (senza copiare spudoratamente!).

Nota bene: per social non intendo solo Facebook e Instagram. Non dimenticare Linkedin!
Crea un network di contatti, ricerca esperti e professionisti del tuo settore, interagisci con i contenuti del tuo feed (che saranno sicuramente interessanti se avrai selezionato i profili giusti da seguire), crea contenuti come post, articoli o video.
Interagisci con le principali community del tuo settore. Trovale facendo ricerca con parole chiave e partecipa con frequenza a discussioni presenti dando sempre valore a quello che dici (senza spammare in lungo e in largo il link del tuo sito web o dei tuoi profili). 
Questo vale per tutti i tuoi canali social.

Crea un blog o un sito web:
Perchè hai bisogno di un sito web?
Un sito web è l’unico spazio su internet davvero tuo, di tua proprietà su cui hai il pieno controllo.
E poi da autorevolezza e professionalità.
Su un sito web possiamo controllare il flusso di informazioni e dei servizi che offriamo. Google ci da la possibilità di essere trovati e permette di far trovare i contenuti che creiamo (con una buona ottimizzazione SEO).
Se, poi, ami scrivere, un blog è quello che fa per te. Puoi scrivere articoli lunghi senza limiti di battitura come nei social (ma puoi sempre usarli per accennare gli argomenti e poi veicolarli sul blog dove li approfondisci). Potrebbe essere quel di più che ti differenzia dai competitors.

Apri un canale Youtube:
Se ti senti a tuo agio con la videocamera e preferisci una comunicazione più visivamente d’impatto, potresti pensare di aprire un canale Youtube.

Fare Personal Branding impegna diverso tempo.
Non c’entra con il “vendere meglio se stessi”, dando un’immagine falsa di sé o facendo percepire un valore aggiunto che in realtà non c’è.
Personal Branding è comunicare una parte di se e una parte più professionale perchè le persone si identificano in quello che raccontiamo e, spesso, mostrare solo quello che facciamo non è la ragione per la quale dovremmo essere scelti.

Prima di capire cosa fai e di cosa ti occupi, la gente vuole capire chi sei.


A volte, raccontare il proprio percorso, ad esempio, fatto anche di ostacoli, fa si che le persone si immedisimino o si identifichino in quel percorso e sarà quello il motivo per cui saranno felici di cercarci e sceglierci.
Essere autoreferenziali non funziona col tempo.
Ricorda: il Personal Branding non coincide con il Social Media Marketing.

Se hai bisogno di altre informazioni o hai bisogno di una mano per impostare il tuo personal brand contattami qui.

Con Amore.
M.